Salute a tre voci: puntata 71 – Allenamento ottimale

Post Thumbnail
Salute360 Team

Quali sono gli elementi chiave di un allenamento fisico ottimale? Come adattarlo alle proprie esigenze specifiche considerando livello di fitness e obiettivi personali?

È online la puntata 71 di Salute a tre voci, il podcast di Salute360 dedicato a salute, scienza e benessere. Una conversazione a più voci per una salute a portata di tutti!

L'ospite di questo episodio è Fabio Palombella, personal trainer e osteopata. Dopo la laurea triennale in scienze motorie e la magistrale in management dello sport, ha completato la sua formazione frequentando la scuola di osteopatia e attraverso master e corsi in ambito fitness, educazione alimentare e gestione di eventi sportivi. Oggi lavora come osteopata e come chinesiologo e personal trainer in Virgin Active a Torino e in altri club fitness piemontesi, occupandosi in particolare di rieducazione funzionale e motoria.

Come garantire il giusto equilibrio nell’allenamento fisico tra quanto, quando e cosa?

In questa puntata abbiamo esplorato le caratteristiche principali di un allenamento ottimale, passando in rassegna durata, frequenza e intensità delle sessioni, programmazione e esigenze individuali, o ancora i principali falsi miti sul tema.

Per saperne di più, puoi ascoltare la puntata di Salute a tre voci qui:

Salute a tre voci, una conversazione a più voci per una Salute a portata di tutti!

Alcuni estratti della puntata

Quali sono gli elementi chiave di un allenamento fisico ottimale?
Gli elementi chiave di un allenamento fisico ottimale sono l'intensità, la durata e la frequenza, che devono essere adattati all'età, all'obiettivo fisico e al tempo a disposizione.

Qual è la quantità ottimale di attività fisica settimanale in termini di durata e intensità dell'allenamento?
La quantità ottimale di attività fisica settimanale dipende dal background fisico, dall'esperienza e dagli obiettivi della persona. Non esiste una formula unica, ma è importante mirare all'obiettivo prefissato!

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di allenarsi tutti i giorni rispetto a un approccio più distribuito durante la settimana?
I vantaggi di allenarsi tutti i giorni sono una maggiore stimolazione del corpo, ma è importante evitare una sovra stimolazione. Un approccio distribuito permette, invece, di variare gli stimoli dell'allenamento.

Come si può programmare e personalizzare l'allenamento per adattarlo alle esigenze specifiche individuali?
La programmazione e personalizzazione dell'allenamento richiede competenza e riconoscimento delle problematiche della persona. Deve tener conto dell'età, del livello di fitness e degli obiettivi personali, considerando anche gli aspetti sociali e psicologici. La scelta migliore è affidarsi al più opportuno professionista della salute.